“Respiro dopo respiro”

Ci sono persone a cui la vita ha dato solo un numero limitato di colori ma se ne sono fottute e sono riuscite a farci comunque un bel disegno, stupendo.

Non c’è nulla da dire se non che il libro di Caterina Simonsen, “Respiro dopo respiro”, va letto, va condiviso e va volentieri anche comprato visto che una parte del ricavato è devoluto all’AIP Onlus. E’ uno di quei libri che ti fa perdere l’autobus. E arrivi tardi a lavoro, ma chissene.

“Okay, siamo in ospedale, siamo malati: e allora? Che dovremmo fare? Passare le giornate come morti viventi, in attesa che il destino prema l’interruttore? Vivere come delle larve, chiusi nel nostro bozzolo, avvolti nelle nostre lenzuola? Un bacio, un brivido, un sospiro sono la prova che non è così, che non lo è per niente. Non solo, c’è dell’altro. Vale la pena vivere, vivere ogni istante dico, anche per una lacrima. Per delle labbra che tremano e delle mani che si stringono in un pugno. Ogni emozione non è mai fine a se stessa. E lascia una traccia come la scia di una stella cometa.”

Annunci

Informazioni su novantennedel90

1990
Questa voce è stata pubblicata in Quote e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...